Area myBM
Username Password  
Non ricordi i tuoi dati?
Non hai un account? Crealo!
   Benvenuti in Banconote Mondiali.it: il tuo portale sulla Numismatica!!! Facebook | Twitter | MySpace
Descrizione dell' Euro
(dalla progettazione alla realizzazione)
 
 
 
Le banconote in euro sono nate dopo un lungo processo di progettazione iniziato nel 1996, quando l’Istituto Monetario Europeo indisse un concorso per la realizzazione dei bozzetti. Nello stesso anno, dopo aver trasmesso ad un notaio i 44 progetti grafici realizzati per assegnare ad ognuno di essi una serie garantendo così l’anonimato degli autori e l’imparzialità della giuria, i bozzetti vennero valutati da una commissione di 14 esperti di design, marketing, pubblicità e storia dell’arte. Essa selezionò 5 serie per ciascuno dei due temi assegnati: “Epoche e stili d’Europa” e “Moderno/Astratto”. Per conoscere il gradimento del pubblico, i bozzetti scelti furono fatti osservare da 2000 europei, tra cui persone che maneggiano abitualmente denaro per la loro professione. L’inchiesta fu organizzata dalla EOS Gallup Europe, una società specializzata in sondaggi e ricerche di mercato che fece esaminare le dieci serie prescelte e sottopose le 2000 persone ad un questionario. Nel dicembre del 1996 il consiglio dell’IME, predecessore della BCE, dopo aver ricevuto i risultati della consultazione pubblica e della giuria, scelse i progetti del bozzettista della Banca nazionale austriaca Robert Kalina che, secondo il tema “Epoche e stili d’Europa”, aveva raffigurato lo stile classico per la banconota da 5€, quello romanico per la banconota da 10€, il gotico per quella da 20€, rinascimentale per la banconota da 50€, lo stile barocco e rococò per quella da 100€, architettura del ferro e del vetro per quella da 200€ e infine l’architettura moderna del XX secolo per la banconota da 500€. Gli elementi architettonici di ogni epoca rappresentata non raffigurano monumenti realmente esistenti, ma riflettono semplicemente lo stile tipico di ciascun periodo.
Per “internazionalizzare” l’euro, il materiale utilizzato per produrre la carta delle banconote proviene da varie zone del mondo: Stati Uniti, Asia centrale e Africa. La materia prima utilizzata è il cotone, le cui fibre troppo corte vengono acquistate dalle cartiere e trasformate in carta di puro cotone. Le fibre, triturate e sbiancate, vengono unite all’acqua formando così un impasto a cui vengono aggiunte sostanze chimiche per la resistenza della carta. Per questo la carta delle banconote in euro è molto resistente e possiede la caratteristica della “sonorità”. Terminato il processo di produzione della carta, essa viene distribuita a 15 officine carte valori in vari paesi europei, che hanno il compito di stampare le banconote in euro e a cui è destinato un rigoroso sistema di controllo elaborato dalla BCE per assicurare l’uniformità delle banconote in euro nell’intera area. I procedimenti principali della stampa sono l’offset e la calcografia: le macchine per la stampa offset consentono di stampare contemporaneamente entrambi i lati della banconota, mentre la stampa calcografica trasmette alle banconote proprietà rilevabili al tatto che permettono, a chi le utilizza, di controllarne l’autenticità. Dopo aver tagliato i fogli in biglietti singoli, effettuato i controlli di qualità e suddivise e confezionate in base al taglio, le banconote vengono immagazzinate in camere blindate poste all’interno delle officine carte valori. Per la distribuzione le banconote in euro vengono inviate alle 12 banche centrali nazionali dei paesi dell’area euro, che a loro volta distribuiscono le banconote ai depositi regionali e alle loro filiali.
Dimensioni, colori e stile dell' euro:
5 Euro
Dimensioni: 120 x 62 mm
Colore: grigio
Architettura:classica
10 Euro
Dimensioni: 127 x 67 mm
Colore: rosso
Architettura:romanica
20 Euro
Dimensioni: 133 x 72 mm
Colore: blu
Architettura:gotica
50 Euro
Dimensioni: 140 x 77 mm
Colore: arancione
Architettura:rinascimentale
100 Euro
Dimensioni: 147 x 82 mm
Colore: verde
Architettura:barocco e rococò
200 Euro
Dimensioni: 153 x 82 mm
Colore: giallo-marrone
Architettura:vetro e acciaio
500 Euro
Dimensioni: 160 x 82 mm
Colore: violetto
Architettura:moderna
Caratteristiche grafiche delle banconote da 5, 10 e 20 euro
1. Registro recto-verso: è posto in alto a sinistra nel recto e in alto a destra nel verso in modo da formare, osservandolo in controluce, il valore nominale della banconota.
2. Bandiera dell’UE: essa è non solo il simbolo dell'Unione Europea, ma anche quello dell'unità e dell'identità dell'Europa in generale. La corona di stelle dorate rappresenta la solidarietà e l'armonia tra i popoli d'Europa; il numero delle stelle non dipende dal numero degli Stati membri: esse sono dodici in quanto il numero dodici è tradizionalmente simbolo di perfezione, completezza ed unità. Per questo la bandiera è rimasta invariata nonostante l’ingresso di ulteriori paesi nell’organizzazione.
3. Acronimi della BCE: nelle 5 lingue ufficiali della comunità europea.
4. Filo di sicurezza: filo anticontraffazione microscritto che si può osservare in controluce. Esso è di colore scuro e attraversa la banconota in verticale.
5. Firma del Presidente della BCE: dal 1998 al 2003 il Presidente della Bce è stato Willelm F. Duisenberg, di cui troviamo la firma; il suo successore è Jean-Claude Trichet.
6. Striscia olografica: si può osservare inclinando la banconota; su di essa è presente il simbolo dell’euro e il valore nominale.
7. Valore nominale: indica il valore della banconota ed è posto in rilievo.
8. Nome della valuta: accanto al valore nominale nelle parti basse della banconote troviamo il termine euro scritto in latino, sopra, e in greco, sotto.
9. Strisce in rilievo e in trasparenza: si tratta di 4 strisce che si possono osservare in controluce e rappresentano una caratteristica di sicurezza anticontraffazione.
10. Lettera del paese: è la lettera posta accanto al numero di serie e indica il paese che ha prodotto la banconota (ad esempio la S rappresenta l’Italia).
11. Numero di serie: è una composizione alfanumerica formata da undici cifre.
12. Nome della valuta e valore nominale: in basso a sinistra del verso vi è una sorta di finestra grigia che contiene il nome della valuta e il valore nominale della banconota.
13. Striscia iridescente: è una striscia posta verticalmente che, inclinando la banconota sotto una fonte di luce, brilla e cambia leggermente colore. Anch’essa è una caratteristica di sicurezza.
14. Microscritture: sulle banconote in euro si trovano delle piccolissime diciture con la parola “euro” in latino e in greco.
15. Filigrana: insieme al filo di sicurezza, è una delle principali caratteristiche di sicurezza contro la contraffazione. Essa è ottenuta variando lo spessore della carta durante il processo di produzione in modo da ottenere un effetto di “chiaroscuro”.
Caratteristiche grafiche delle banconote da 50, 100, 200 e 500 euro
1. Bandiera dell’UE: essa è non solo il simbolo dell'Unione Europea, ma anche quello dell'unità e dell'identità dell'Europa in generale. La corona di stelle dorate rappresenta la solidarietà e l'armonia tra i popoli d'Europa; il numero delle stelle non dipende dal numero degli Stati membri: esse sono dodici in quanto il numero dodici è tradizionalmente simbolo di perfezione, completezza ed unità. Per questo la bandiera è rimasta invariata nonostante l’ingresso di ulteriori paesi nell’organizzazione.
2. Acronimi della BCE: nelle 5 lingue ufficiali della comunità europea.
3. Filo di sicurezza: filo anticontraffazione microscritto che si può osservare in controluce. Esso è di colore scuro e attraversa la banconota in verticale.
4. Valore nominale: indica il valore della banconota ed è stampato in rilievo.
5. Placchetta olografica: inclinando la banconota, su di essa è possibile osservare un’immagine e il valore nominale.
6. Stampa calcografica: essa permette il riconoscimento delle banconote al tatto, poiché pone alcuni elementi in rilievo.
7. Firma del presidente: dal 1998 al 2003 il Presidente della Bce è stato Willelm F. Duisenberg, di cui troviamo la firma; il suo successore è Jean-Claude Trichet.
8. Nome della valuta: accanto al valore nominale nelle parti basse della banconote troviamo il termine euro scritto in latino, sopra, e in greco, sotto.
9. Strisce in rilievo e in trasparenza: si tratta di 4 strisce che si possono osservare in controluce e rappresentano una caratteristica di sicurezza anticontraffazione.
10. Registro recto-verso: è posto in alto a sinistra nel recto e in alto a destra nel verso in modo da formare, osservandolo in controluce, il valore nominale della banconota.
11. Lettera del paese: è la lettera posta accanto al numero di serie e indica il paese che ha prodotto la banconota (ad esempio la S rappresenta l’Italia).
12. Numero di serie: è una composizione alfanumerica formata da undici cifre.
13. Filigrana: insieme al filo di sicurezza, è una delle principali caratteristiche di sicurezza contro la contraffazione. Essa è ottenuta variando lo spessore della carta durante il processo di produzione in modo da ottenere un effetto di “chiaroscuro”.
14. Nome della valuta e valore nominale: in basso a sinistra del verso vi è una sorta di finestra grigia che contiene il nome della valuta e il valore nominale della banconota.
15. Microscritture: sulle banconote in euro si trovano delle piccolissime diciture con la parola “euro” in latino e in greco.
16. Inchiostro otticamente variabile: è un tipo di inchiostro particolare: muovendo la banconota, le cifre che indicano il valore nominale cambiano colore, passando dal viola al verde oliva o al marrone.
Codici identificativi nazionali
Contrariamente alle monete, le banconote non hanno un lato nazionale che indica la provenienza. Questa informazione è contenuta in un codice sul retro della banconota. La prima lettera identifica la nazione emettitrice, le cifre seguenti (sommate assieme finché non resta una sola cifra) forniscono un carattere di controllo, anch'esso specifico di una data nazione. I codici W, K e J sono stati riservati per gli stati membri dell'UE che non partecipano all'Euro.
Codice
Nazione
Controllo
Z
9
Y
1
X
2
(W)
(3)
V
4
U
5
T
6
S
7
R
8
(Q)
Non utilizzato
(9)
P
1
(O)
Non utilizzato
(2)
N
3
M
4
L
5
(K)
(6)
(J)
(7)
Codici identificativi degli stampatori
Nascosto sul fronte della banconota, vi è un secondo codice, dove la prima lettera indica lo stampatore della banconota. Il codice dello stampatore non deve necessariamente coincidere con il codice nazionale, ovvero, banconote emesse da una data nazione potrebbero essere state stampate in un'altra nazione (ad esempio alcune banconote finlandesi sono state stampante nel Regno Unito). I codici A, C ed S sono stati riservati per stampatori che non stanno attualmente stampando euro banconote.
Codice
Stampatore
Luogo
Nazione
(A)
(Banca d'Inghilterra)
(Loughton)
(B)
Non utilizzato
-
-
(C)
(AB Tumba Bruk)
(Tumba)
D
Setec Oy
Vantaa
E
F. C. Oberthur
Chantepie
F
Österreichische Banknoten und Sicherheitsdruck
Vienna
G
Johan Enschedé & Zn.
Haarlem
H
De La Rue
Gateshead
(I)
Non utilizzato
-
-
J
Banca d'Italia
Roma
K
Banca Centrale d'Irlanda
Dublino
L
Banca di Francia
Chamalières
M
Fábrica Nacional de Moneda y Timbre
Madrid
N
Banca di Grecia
Atene
(O)
Non utilizzato
-
-
P
Giesecke & Devrient
Monaco di Baviera & Lipsia
(Q)
Non utilizzato
-
-
R
Bundesdruckerei
Berlino
(S)
(Banca Nazionale di Danimarca)
(Copenhagen)
T
Banca Nazionale del Belgio
Bruxelles
U
Valora
Carregado
V
Non utilizzato
-
-
W
Non utilizzato
-
-
X
Non utilizzato
-
-
Y
Non utilizzato
-
-
Z
Non utilizzato
-
-
Dal 2002 le banche centrali delle singole nazioni sono responsabili per la produzione di uno o due tagli specifici di banconote e selezionano quindi gli stampatori. Questo schema decentralizzato significa che ogni banca centrale deve scambiare i tagli prodotti in luoghi differenti prima dell'emissione.
Per ulteriori informazioni visita l'articolo: Conosciamo l' Unione Europea.
 
 
 
 
 
 
News
Tutte le notizie sulle banconte e monete riguardo il mondo della numismatica.
Nuove emissioni
Raccolta di articoli riguardo tutte le nuove emissioni internazionali di banconote e monete.
Collezione Gulden
Ammira la collezione nazionale ed internazionale di banconte e monete di Gulden.
Collezioni utenti
Guarda tutte le collezioni dei nostri utenti registrati. Registrati e crea la tua collezione in pochi click.
Un pò di storia
Leggi la storia dettagliata e le curiosità sulla nascita e l'utilizzo della moneta e della banconota.
Personaggi storici
Scopri chi sono i personaggi storici che si celano dietro ogni banconta e moneta.
Curiosità
Tutte le curiosità più strane, divertenti, assurde sul mondo delle monete e delle banconote.
Plastificate
Sezione dedicata a tutte le banconte plastificate che sono in circolazione nel mondo.
Commemorative
Ammira le monete commemorative emesse per ricordare personaggi o eventi.
Eventi
Scopri i luoghi e le date degli eventi nazionali: convegni, mostre e aste sul mondo numismatico.
Riviste
Sezione dedicata alla riviste che trattano l' argomento banconote e monete.
Banknotes Art - Test Note
Esposizione di Banknotes Art e delle Test Note.
 
 
 
 
Albo dei venditori
Iscriviti all'albo ufficiale dei venditori di banconote e monete di BM.it per farti conoscere nella rete.
Catalogo mondiale
Visita il catalogo mondiale delle banconote. All'interno troverai le nostre valutazioni.
Inserisci la tua collezione
Registrati e inserisc in modo facile la tua collezione di banconote e monete in pochissimi click.
Account myBM.it
Registrati e crea il tuo nuovo account con BanconoteMondiali.it per usufruire di tanti servizi.
Forum
Apri argomenti e discuti con gli altri utenti ed esperti sul mondo della numismatica.
Chat
Zona del sito per chiacchierare in compagnia di altri collezionisti di BanconoteMondiali.it
BM sul tuo cell e palmare
BanconoteMondiali.it ora è può essere visitato anche tramite cell e palmare.
Sondaggi
Qui puoi dare la tua opinione su alcuni sondaggi creati dallo staff riguadanti la numismatica.
Concorsi
Scopri i concorsi banditi da BM.it. In palio ci sono stupendi regali per tutti i collezionisti.
Contatti
Scrivi al nostro staff per consigliare, parlare e informare su nuovi eventi o notizie di numismatica.
Collaborazione
In questa sezione puoi informati per diventare nostro collaboratore per arricchire questo portale.
Pubblicità sul portale
Inserite la vostra pubblicità sul nostro portale per farvi conoscere in tutta la rete.
 
 
 
 
Abbreviazioni
Le abbreviazioni più comuni che si scovano nei testi e nei cataloghi di numismatica.
Conservazione
Sezione dove sono riportate le diciture e le abbreviazioni riguardo la conservazione dei vari paesi.
Datazione
Descrizione delle varie datazioni e calendari del mondo per identificare al meglio le banconote e monete.
Valute del mondo
In questa sezione sono riportate tutte le valute del mondo e loro sistema monetario.
Guida all'euro
Conoscere le utime uscite, le date, la reperibilità e le raffigurazioni sulle monete in euro.
Stemmi
Riconoscere gli stemmi dei paesi e delle loro banche che compaiono sulle banconote e monete.
Note speciali
Argomenti con note speciali che riguardano tutto il mondo numismatico.
La stroria del...
Ripercorrere, tramite le fonti, la storia di tante banconote e monete di molto tempo fa.
Descrizione banconta
Leggi la descrizione dettagliata delle varie parti di una banconota per meglio riconoscerla.
Descrizione moneta
Leggi la descrizione dettagliata delle varie parti di una moneta per meglio riconoscerla.
Descrizione euro
Leggi la descrizione delle banconote in euro e scopri molte curiosità su di esse.
Mappa del sito
Ricercare i contenuti del nostro portale in maniera sequenziale e ordinata.
 
Copyright © 2002-2010 Banconote Mondiali.it. All rights reserved.
I nostri prodotti - Powered by Mattatore.it