Area myBM
Username Password  
Non ricordi i tuoi dati?
Non hai un account? Crealo!
   Benvenuti in Banconote Mondiali.it: il tuo portale sulla Numismatica!!! Facebook | Twitter | MySpace
I personaggi del "Iraq"
Abu Ali al Hassan ibn al Haitham 965 - 1040
 
lhazen, o Abū ʿAlī al-Hasan ibn al-Hasan ibn al-Haytham (arabo: ابن الهيثم‎) (Bassora,965 – Il Cairo, 1038), è stato un medico, filosofo, matematico, fisico ed astronomo arabo.
Fu sicuramente uno dei più importanti e geniali scienziati del mondo islamico (ed in genere del principio del secondo millennio). Inoltre è considerato l'iniziatore dell'ottica moderna. Fu anche chiamato al-Basrī (di Bassora), al-Misrī (l'egiziano) e, nell'Occidente latino,
Originario delle aree della Mesopotamia (attuale Iraq), vi crebbe studiando religione e conoscendo le scienze attraverso gli insegnamenti dei religiosi locali, fra Bassora e Baghdad. Ben presto (avrebbe poi narrato nella sua autobiografia) si fece convinto dell'impossibilità che le diverse religioni, portatrici di messaggi tanto differenti e tanto violente nel reciproco confliggere, potessero trasmettere messaggi veritieri.
Figlio di un agiato dignitario, i suoi studi erano inizialmente diretti verso carriere che oggi si potrebbero definire di pubblica amministrazione; fu anche nominato visir per la provincia di Bassora, ma i suoi dubbi religiosi resero incompatibile la sua permanenza in cariche in qualche modo dipendenti dal potere politico, strettamente connesso con l'ambiente "clericale" dei dotti. Fu questo uno dei motivi che lo spinsero a dedicarsi completamente alle scienze; le sue qualità cominciarono ad emergere, ad attribuirgli una certa notorietà ed a fargli conoscere le teorizzazioni della cultura classica dell'area mediterranea. Uno dei suoi primi "incontri" con la scienza classica lo portò a conoscere Aristotele.
Si trasferì ancora giovane in Egitto, dove avrebbe operato per il resto dei suoi giorni. Vi giunse, secondo una versione (una leggenda per alcuni storici), per invito dell'Imām al-Hākim della dinastia dei Fatimidi (che regnò anche in Sicilia) il quale, avendo saputo dei suoi straordinari talenti, lo avrebbe invitato a progettare un sistema per la regolazione delle acque del Nilo, che causavano le ben note inondazioni; secondo altre versioni, parrebbe che Ibn al-Haytham avesse per suo conto elaborato un progetto, probabilmente per unadiga. Giunto presso al-Janadil, a sud di Aswān, con una nutritissima squadra di tecnici ed operai finanziatagli dall'Imām-califfo, incontrò difficoltà che alcuni indicano tecniche, altri finanziarie, e dovette rinunziare al progetto.
Tornato alla capitale dovette subire la sprezzante umiliazione di al-Hākim che, rinnegandone le qualità "professionali", accusandolo cioè di non possedere le qualità di uno scienziato, gli assegnò un posto da impiegato - diremmo oggi - di concetto. Temendone però l'ira, perché al-Hākim era un eccentrico tiranno che si era distinto, sì, per un costante ed importante mecenatismo, ma anche per una fredda crudeltà, Alhazen si finse pazzo per una dozzina d'anni, sino alla morte violenta dell'Imām (1021).
Durante questo periodo ebbe modo di viaggiare (pare che abbia visitato la Spagna, sotto dominazione islamica, e la Siria dove - in base a ipotesi che non ha però riscontri - avrebbe vissuto), mentre è certo che si stabilì comunque in Egitto, nella sua capitale (vicino allamoschea di al-Azhar) dove la presunta pazzia non gli impedì di essere ammesso agli studi ed all'insegnamento presso quella stessa moschea che, come oggi, funzionava da università. Costituì inoltre una personale biblioteca le cui dimensioni, per l'epoca e per la posizione di Alhazen, erano impressionanti: si disse che fosse seconda solo a quella della Dār al-Hikma (Casa della Saggezza) eretta dagli Imām fatimidi.
Al Cairo, grazie ai vantaggi offerti dalla vivissima attività culturale della capitale, studiò a fondo la scienza nelle teorie sviluppate dagli studiosi greci, traducendo in arabo un gran numero di opere e consegnando quindi al mondo islamico, proprio nel momento in cui la fioritura delle scienze era presso di questo al suo più florido sviluppo, un contributo documentale ed informativo di grandissima importanza.
Restituì alcune opere perdute all'intera umanità: Le coniche di Apollonio di Perga erano in otto libri, dei quali l'ultimo era andato perduto. Alhazen fu capace di rielaborare deduttivamente (e proseguendo i ragionamenti dei libri precedenti) il libro mancante, dandone una stesura del tutto compatibile con la possibile originaria.
Ma le traduzioni (fra le quali rilevano gli Elementi di Euclide e l'Almagesto di Tolomeo) lo introdussero anche alla speculazione personale su molte delle materie analizzate, risultando in approfondimenti e riformulazioni che sarebbero rimaste per molti secoli di importanza capitale. La parte più rilevante dei suoi studi è raccolta in 25 saggi di matematica ed in 45 ricerche di fisica e metafisica, oltre alla sua autobiografia del 1027.
Fu soprattutto nell'ottica che le sue ricerche produssero risultati d'eccezione. Studiando l'ottica euclidea, enunciò teorie sullaprospettiva, della quale focalizzò il suo interesse sui tre punti fondamentali (il punto di vista, la parte visibile dell'oggetto e l'illuminazione), riformulando i modelli geometrici che ne descrivevano le relazioni.
Ci volle molto tempo perché l'Europa potesse conoscere gli studi di Ibn al-Haytham. Ostavano ad una loro rapida diffusione la distanza culturale e linguistica del mondo occidentale da quello arabo, e non erano di giovamento le distanze politiche e religiose: infatti mentre l'islam incoraggiava la scienza e la sua diffusione, la chiesa la ostacolava. Un compendio dei suoi studi fu tradotto nel 1270 dal monaco polacco Vitellione, che sotto il titolo complessivo di "De Aspectibus" raccolse insieme altre opere come l'"Epistola sulla luce" e il "Libro dell'ottica", che fu conosciuto in Occidente col titolo di Prospettiva di Alhazen.
Le teorie dello scienziato arabo posero certamente in discussione le tradizioni consolidate nella teoria delle scorze, ma - forse anche per le molte implicazioni di natura culturale generale - non le scardinarono: si giunse invece ad ipotizzare una sorta di teoria di mediazione fra le vecchie e le nuove ipotesi, detta "teoria delle specie". In questa le scorze divenivano "specie", che lasciavano l'oggetto per effetto di un agente esterno, raggiungendo l'occhio grazie ad alcuni raggi visuali che l'occhio avrebbe emesso per catturarle.
Anche gli studi sulla rifrazione e sulla camera oscura, come quelli sul capovolgimento delle immagini nel globo oculare, non furono recepiti immediatamente, ma si procedette pigramente alla ricostruzione, talvolta scettica, dei percorsi seguiti da Ibn al-Haytham oppure si seguitarono gli studi già avviati ignorando il contributo dello scienziato di Bassora; lo stesso Leonardo ipotizzò (al contrario, rispetto all'arabo) che anche all'interno dell'occhio si avesse un capovolgimento dell'immagine analogo a quello della camera oscura leonardiana.
Sarebbe stato l'abate Francesco Maurolico da Messina, molto tempo dopo, a rivalutare le intuizioni di Alhazen, pur restando fra i suoi contemporanei assai isolato e poco considerato; Maurolico perfezionò l'idea della moltitudine di punti emittenti segnali, definendoli raggi geometrici. Fu poi con Keplero, ispirato dall'arabo e dal Maurolico, che le innovazioni di Alhazen servirono di base per lo sviluppo della teoria moderna.
Saddam Hussein 1937 - 2006
 
Uomo politico iracheno (1937). Segretario del partito unico Baath e dittatore dell'Iraq dal 1979, provoca la lunga e inconcludente guerra con l'Iran (1980-1989). Nel 1990 invade il Kuwait, portando il suo Paese a una disastrosa sconfitta nella " Guerra del Golfo "( 1991). Isolato sul piano internazionale, riesce a mantenere la leadership grazie a una dura politica di repressione contro gli oppositori, tra cui alcuni membri della sua stessa famiglia. Nel corso del 2002 vengono intensificate le pressioni internazionali contro il dittatore, che nel 2003 diviene bersaglio principale della campagna anti-terrorismo del Presidente statunitense George W. Bush.

Ritorna all'elenco degli "stati".
 
 
 
 
 
News
Tutte le notizie sulle banconte e monete riguardo il mondo della numismatica.
Nuove emissioni
Raccolta di articoli riguardo tutte le nuove emissioni internazionali di banconote e monete.
Collezione Gulden
Ammira la collezione nazionale ed internazionale di banconte e monete di Gulden.
Collezioni utenti
Guarda tutte le collezioni dei nostri utenti registrati. Registrati e crea la tua collezione in pochi click.
Un pò di storia
Leggi la storia dettagliata e le curiosità sulla nascita e l'utilizzo della moneta e della banconota.
Personaggi storici
Scopri chi sono i personaggi storici che si celano dietro ogni banconta e moneta.
Curiosità
Tutte le curiosità più strane, divertenti, assurde sul mondo delle monete e delle banconote.
Plastificate
Sezione dedicata a tutte le banconte plastificate che sono in circolazione nel mondo.
Commemorative
Ammira le monete commemorative emesse per ricordare personaggi o eventi.
Eventi
Scopri i luoghi e le date degli eventi nazionali: convegni, mostre e aste sul mondo numismatico.
Riviste
Sezione dedicata alla riviste che trattano l' argomento banconote e monete.
Banknotes Art - Test Note
Esposizione di Banknotes Art e delle Test Note.
 
 
 
 
Albo dei venditori
Iscriviti all'albo ufficiale dei venditori di banconote e monete di BM.it per farti conoscere nella rete.
Catalogo mondiale
Visita il catalogo mondiale delle banconote. All'interno troverai le nostre valutazioni.
Inserisci la tua collezione
Registrati e inserisc in modo facile la tua collezione di banconote e monete in pochissimi click.
Account myBM.it
Registrati e crea il tuo nuovo account con BanconoteMondiali.it per usufruire di tanti servizi.
Forum
Apri argomenti e discuti con gli altri utenti ed esperti sul mondo della numismatica.
Chat
Zona del sito per chiacchierare in compagnia di altri collezionisti di BanconoteMondiali.it
BM sul tuo cell e palmare
BanconoteMondiali.it ora è può essere visitato anche tramite cell e palmare.
Sondaggi
Qui puoi dare la tua opinione su alcuni sondaggi creati dallo staff riguadanti la numismatica.
Concorsi
Scopri i concorsi banditi da BM.it. In palio ci sono stupendi regali per tutti i collezionisti.
Contatti
Scrivi al nostro staff per consigliare, parlare e informare su nuovi eventi o notizie di numismatica.
Collaborazione
In questa sezione puoi informati per diventare nostro collaboratore per arricchire questo portale.
Pubblicità sul portale
Inserite la vostra pubblicità sul nostro portale per farvi conoscere in tutta la rete.
 
 
 
 
Abbreviazioni
Le abbreviazioni più comuni che si scovano nei testi e nei cataloghi di numismatica.
Conservazione
Sezione dove sono riportate le diciture e le abbreviazioni riguardo la conservazione dei vari paesi.
Datazione
Descrizione delle varie datazioni e calendari del mondo per identificare al meglio le banconote e monete.
Valute del mondo
In questa sezione sono riportate tutte le valute del mondo e loro sistema monetario.
Guida all'euro
Conoscere le utime uscite, le date, la reperibilità e le raffigurazioni sulle monete in euro.
Stemmi
Riconoscere gli stemmi dei paesi e delle loro banche che compaiono sulle banconote e monete.
Note speciali
Argomenti con note speciali che riguardano tutto il mondo numismatico.
La stroria del...
Ripercorrere, tramite le fonti, la storia di tante banconote e monete di molto tempo fa.
Descrizione banconta
Leggi la descrizione dettagliata delle varie parti di una banconota per meglio riconoscerla.
Descrizione moneta
Leggi la descrizione dettagliata delle varie parti di una moneta per meglio riconoscerla.
Descrizione euro
Leggi la descrizione delle banconote in euro e scopri molte curiosità su di esse.
Mappa del sito
Ricercare i contenuti del nostro portale in maniera sequenziale e ordinata.
 
Copyright © 2002-2017 Banconote Mondiali.it. All rights reserved.
I nostri prodotti - Privacy & Cookies - Powered by Eureka Studio