Area myBM
Username Password  
Non ricordi i tuoi dati?
Non hai un account? Crealo!
   Benvenuti in Banconote Mondiali.it: il tuo portale sulla Numismatica!!! Facebook | Twitter | MySpace
I personaggi del "Inghilterra"
ArthurWellesley duca di Wellington 1769-1852
 
Generale e uomo politico inglese. (Dublino 1769 – Castle, Kent 1852). In India divenne governatore di una regione; rientrato in patria fu eletto alla Camera dei Comuni e prese parte come generale di divisione alla spedizione di Copenaghen. Nel 1808 fu nominato comandante delle forze inglesi in Portogallo; arrestò l’avanzata del Massena e sconfisse il Marmont presso Salamanca. Dopo essere entrato in Madrid fu però costretto dalla controffensiva delle truppe napoleoniche a ritirarsi in Estremadura. Ricacciò poi i francesi dalla Spagna, inseguendoli fino alla Francia, quando Napoleone era in Russia. Nominato comandante delle truppe alleate dopo la fuga di Napoleone dall’ isola d’Elba, resistette a Waterloo, il 18 giugno 1815, all’attacco di Napoleone che aveva già respinto i Prussiani a Ligny, permettendo il sopraggiungere dei Prussiani del Blucher che inflissero ai francesi il colpo decisivo. Dopo il periodo napoleonico, militò tra i tory e rappresentò l’Inghilterra in molte conferenze internazionali.

Charles Dickens 1812-1870
 
Portsmouth 1812 - Gad's Hill, Kent 1870), scrittore britannico, tra i romanzieri più popolari della storia della letteratura. A dodici anni cominciò a lavorare in una fabbrica di lucido da scarpe per contribuire a sanare le dissestate finanze familiari. Nel 1827 entrò in uno studio legale, ma il suo vero interesse era rivolto al giornalismo. Nel 1832 scriveva per il "Mirror of Parliament" e per il "Morning Chronicle". Quando il "Monthly Magazine" accettò di stampare un suo racconto, Dickens si diede alla carriera letteraria. La fortuna giunse con la pubblicazione, con lo pseudonimo di "Boz", di una serie di divertenti bozzetti di vita quotidiana sull'"Evening Chronicle". Il successo riscosso indusse un editore a proporgli di ristampare questi brevi saggi accompagnati da vignette: nacquero così gli Schizzi di Boz (1836. Nel 1836 aveva accettato di dirigere il nuovo periodico "Bentley's Miscellany", sul quale cominciò a pubblicare a dispense il romanzo Oliver Twist, cupa storia di un orfano allevato in un ospizio di mendicanti e poi gettato nel mondo della malavita. Dickens inaugurò così il genere del romanzo sociale, dando il via a una lunga serie di imitatori. Seguì Nicholas Nickleby (1838-39), anch'esso stampato a episodi. Nel 1840, lasciato "Bentley's Miscellany", Dickens fondò il settimanale "Master Humphrey's Clock", che durò fino all'anno seguente; su questa rivista comparve La bottega dell'antiquario (1840-41), la cui giovane protagonista conquistò il pubblico inglese e americano. Non ebbe successo, invece, il suo primo romanzo storico, Barnaba Rudge (1841). Nel 1842 lo scrittore fu accolto con entusiasmo negli Stati Uniti, e lì si pronunciò contro lo schiavismo. Il soggiorno gli ispirò Martin Chuzzlewit (1843-44), romanzo che, a causa delle critiche al modello di vita americano espresse in forma satirica, gli alienò le simpatie del pubblico d'Oltreoceano. Dopo la pubblicazione di Un canto di Natale (1843), il primo di una serie di Racconti di Natale destinati a diventare anch'essi popolarissimi, Dickens trascorse un periodo in Italia, del quale narrò in Impressioni d'Italia (1846). Dombey e figlio (1847-48) è generalmente considerato un punto di svolta nella produzione dickensiana: la struttura prevalentemente episodica delle opere precedenti cede qui il passo a un impianto narrativo più complesso e ambizioso, articolato in trame multiple, che mescola elementi comici e realistici a elementi fiabeschi. Seguirono i "romanzi sociali", primo fra tutti David Copperfield (1849-50), opera dai contenuti fortemente autobiografici in cui una Londra misera e laboriosa è vista attraverso gli occhi di un bambino. Casa desolata, che apparve a dispense tra il 1852 e il 1853, riflette lo stato d'animo dell'autore in un periodo particolarmente difficile della sua vita, segnato da lutti familiari e malattie. Il romanzo, nel quale compare una delle prime figure di detective nella storia della letteratura (l'ispettore Bucket), può essere annoverato tra gli antecedenti del genere poliziesco. Nel 1854 uscì Tempi difficili, "romanzo industriale" di denuncia delle condizioni del proletariato, in cui l'autore ironizza sulle correnti teorie di economia politica attraverso personaggi caricaturali quali Mr. Bounderby, esempio di self-made man, e Mr. Gradgrind, che incarna gli ideali dell'utilitarismo. La piccola Dorrit (1855-57) è una storia ricca di suspense e, insieme, una satira ad ampio raggio della società contemporanea, in particolare delle lungaggini burocratiche. Risale al 1859 un romanzo storico sulla Rivoluzione francese, Le due città, e al 1861 Grandi speranze, con il quale lo scrittore tornò ai contenuti autobiografici. Il suo ultimo romanzo compiuto è Il nostro comune amico (1864-65), ambientato in una Londra sudicia, coperta di rifiuti. Nonostante le accuse, da parte di certa critica, di sentimentalismo e gusto della sensazione, nonché il rimprovero di aver proposto ritratti femminili stereotipati e senza mezzetinte, Dickens seppe dare un forte impulso alla narrativa e catturare l'immaginazione del pubblico con trame avvincenti. Anche il suo impegno di riformatore è stato criticato perché poco sistematico; con le sue opere, tuttavia, Dickens portò agli occhi di molti i più gravi abusi della società ottocentesca, contribuendo a scuotere le coscienze.
ELISABETTA II 1926
 
Elisabetta II (Londra 1926), regina di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dal 1952, figlia di re Giorgio VI. Sposò Filippo Mountbatten, duca di Edimburgo, nel 1947; dal matrimonio sono nati quattro figli: Carlo (1948), erede al trono, Anna (1950), Andrea (1960) ed Edoardo (1964). Durante il suo regno, circa quaranta fra colonie, protettorati e paesi sotto mandato britannico sono stati resi indipendenti. Nonostante il modesto ruolo politico che le viene attribuito dalle istituzioni, la regina ha sempre incarnato il simbolo dell'unità e della continuità fra i paesi membri del Commonwealth, nei quali compie frequenti visite ufficiali.
Florence Nightingale 1823-1910
 
(Firenze 1823 - Londra 1910), infermiera e benefattrice britannica. Lavorò come volontaria durante la guerra di Crimea, organizzando in modo estremamente efficiente e razionale il servizio di assistenza sanitaria per i malati e i feriti. Nel 1856 fece ritorno in Gran Bretagna, dove con i fondi raccolti in riconoscimento dei servizi prestati in Crimea fondò un collegio per infermiere, segnando così l'inizio della formazione infermieristica professionale.
George Stephenson 1781-1848
 
(Wylam, Nothumberland 1781 - Tapton-House, Chesterfield 1848), inventore britannico, pioniere del trasporto su ruota. Figlio di un fuochista, sin da bambino aiutò il padre che lavorava come addetto alle pompe presso una miniera di carbone. Riuscì tuttavia a compiere studi di meccanica e ingegneria, ottenendo un impiego nelle miniere di Newcastle, dove costruì una delle prime lampade di sicurezza da minatore. Qui, per alcuni anni, Stephenson progettò locomotive destinate al trasporto di minerale; poi, ottenuto un finanziamento, aprì un’officina dove si dedicò alla produzione di locomotive su larga scala. Il 23 settembre del 1825 la locomotiva di Stephenson inaugurò la prima linea ferroviaria della storia, la Stockton-Darlington, lunga 43 km. Nel 1829 progettò la prima linea ferroviaria destinata al trasporto di passeggeri e merci, la Liverpool-Manchester, che fu inaugurata nel 1830 dalla sua locomotiva, chiamata The Rocket (“Il razzo”). Nel decennio successivo, Stephenson partecipò come progettista o in veste di consulente alla realizzazione di quasi tutta la rete ferroviaria inglese.
Michael Faraday 1791-1867
 
(Newington Butts, Londra 1791 - Hampton Court, Londra 1867), fisico e chimico britannico. Nato poverissimo, compì studi irregolari e si impiegò quattordicenne presso un rilegatore di libri; nel 1812 ebbe l’occasione di frequentare un corso tenuto dal chimico Humphry Davy, del quale divenne poi assistente presso il laboratorio di chimica della Royal Institution a Londra. Le prime ricerche di Faraday si svolsero nel campo della chimica. Uno studio sul cloro lo condusse alla scoperta del benzene e di due nuovi cloruri di carbonio. Compì inoltre una serie di studi sulle proprietà ottiche del vetro e ottenne sperimentalmente la liquefazione di alcuni gas comuni. Le più importanti ricerche di Faraday ebbero però come oggetto i campi dell'elettricità e del magnetismo. Nel 1821 riuscì a produrre un campo magnetico impiegando un conduttore attraversato da corrente elettrica. Nel 1831 scoprì il fenomeno dell'induzione elettromagnetica e dimostrò l'interazione tra correnti elettriche. Nel contempo studiò i fenomeni dell'elettrolisi e formulò due leggi fondamentali. Faraday stabilì anche il principio in base al quale sostanze dielettriche diverse possiedono capacità induttive specifiche diverse. Nei suoi esperimenti sul magnetismo, effettuò due scoperte di grande importanza. Tra le sue opere principali, si ricordano Manipolazione chimica, Ricerche sperimentali sull'elettricità e Ricerche sperimentali in chimica e fisica.
Sir Christopher Wren 1632-1723
 
(East Knoyle, Wiltshire 1632 - Hampton Court 1723), architetto, scienziato e matematico inglese. Come architetto fu il maggiore rappresentante del barocco inglese; come scienziato fu fondatore, assieme a Robert Boyle, della Royal Society e godette della stima di Isaac Newton e di Blaise Pascal. Iniziò l'attività di architetto a 29 anni, quando era già noto come biologo, astronomo e matematico. La sua prima opera, la cappella del Pembroke College, a Cambridge, fu completata nel 1665. Nello stesso anno visitò Parigi per studiare l'architettura barocca francese e lì conobbe insigni architetti, come Louis Le Vau, Jules Hardouin-Mansart e Gian Lorenzo Bernini, i quali ebbero notevole influsso sui suoi lavori successivi. In seguito all'incendio di Londra del 1666, che distrusse la parte più antica della città, Wren elaborò un brillante progetto di ricostruzione che però venne respinto, sebbene anticipasse molte caratteristiche della moderna pianificazione urbana; nel 1668 gli fu affidata la ricostruzione della cattedrale di Saint Paul, di numerose chiese parrocchiali e di altri edifici danneggiati. Due anni dopo fu nominato sovrintendente generale delle Opere Reali, posizione che occupò per i successivi cinquant'anni. Oltre alle numerose chiese, tra cui Saint Stephen a Walbrook, Saint Clement Dane sullo Strand e Saint James a Piccadilly, Wren progettò lo Sheldonian Theatre a Oxford e la biblioteca del Trinity College a Cambridge. Fu suo, inoltre, il progetto dell'osservatorio di Greenwich.
Sir Isaac Newton 1642-1727
 
(Woolsthorpe, Lincolnshire 1642 - Londra 1727), fisico e matematico inglese. Nel 1661 venne ammesso al Trinity College di Cambridge, dove non frequentò regolarmente i corsi, dedicandosi invece alla lettura dei trattati di filosofia, scienza naturale e matematica dei più eminenti pensatori e scienziati dell'epoca. Nel 1667 venne eletto "fellow" del Trinity College e nel 1669 divenne professore di matematica, succedendo al suo maestro. Dal 1684 al 1686 si dedicò intensamente alla stesura dell'opera Philosophiae naturalis principia mathematica (Principi matematici di filosofia naturale), più nota come Principia, che venne pubblicata nel 1687. Nel 1671 fu accolto tra i membri della Royal Society di Londra e ne divenne presidente, carica a cui fu riconfermato annualmente per tutta la vita. Con la progressiva approvazione delle scoperte scientifiche e del metodo di ricerca newtoniano da parte degli scienziati di tutta Europa, la sua fama si accrebbe. Dopo la morte venne tumulato con tutti gli onori nell'abbazia di Westminster. Nel 1664, ancora studente, Newton lesse le ricerche dei fisici inglesi Robert Boyle e Robert Hooke sull'ottica e sulla luce e condensò le sue osservazioni nelle Quaestiones quaedam philosophiae (Alcune questioni di filosofia). Occupandosi del fenomeno della rifrazione della luce in un prisma di vetro, effettuò nell'arco di alcuni anni una serie di esperimenti che lo condussero alla formulazione di ipotesi teoriche sulla natura del colore, supportate dalla formalizzazione dei risultati sperimentali in termini matematici: scoprì che la luce bianca si compone di più colori, e che le diverse componenti monocromatiche vengono rifratte secondo angoli diversi quando incidono sulla superficie di separazione tra due mezzi trasparenti. Inoltre collegò queste scoperte associando l'indice di rifrazione ai colori primari e scoprì alcuni fenomeni di interferenza della luce. Il fallimento della ripetizione degli esperimenti newtoniani sulla rifrazione, compiuta da Edme Mariotte, gli provocarono per molto tempo l'ostilità degli scienziati europei. In matematica pare che Newton fosse autodidatta; le sue conoscenze progredirono grazie allo studio degli scritti di John Wallis, di Cartesio e della scuola olandese. Newton contribuì a tutti i campi della matematica noti all'epoca, ma è particolarmente famoso per aver fornito le soluzioni ai problemi di geometria analitica del tempo. Gli studi newtoniani di matematica rimasero celati fino al 1704, quando egli pubblicò, in appendice a Opticks, due opuscoli che ne riassumevano le scoperte; ciò provocò un'accesa controversia con Leibniz circa la priorità dell'invenzione del calcolo infinitesimale. Secondo un aneddoto ormai leggendario, tra il 1665 e il 1666 Newton comprese che il moto della Luna e di una mela erano riconducibili alla medesima forza, vedendo cadere una mela nel suo frutteto: egli calcolò la forza necessaria a mantenere la Luna nella sua orbita e la confrontò con la forza che attrae un oggetto verso terra; calcolò anche la forza centripeta necessaria a trattenere una pietra in una fionda in rotazione, e il rapporto tra la lunghezza e il periodo di oscillazione di un pendolo. Queste prime osservazioni non vennero sfruttate da Newton, nonostante egli si fosse occupato di astronomia e dei problemi relativi al moto dei pianeti. Tuttavia, la corrispondenza tenuta con Hooke riportò Newton al problema della traiettoria di un corpo soggetto a una forza di tipo centrale e nel 1684 comunicò a Edmund Halley la conclusione cui era pervenuto, inserendo le leggi di Keplero in un più ampio sistema teorico basato sulla legge di gravitazione universale. L'interesse manifestato dall'astronomo indusse Newton a dimostrare nuovamente il risultato, poi a redigere un breve trattato di meccanica, e infine i Principia, composti da tre libri.

Williiam Shakespeare 1564-1616
 
Poeta e drammaturgo inglese(1564-1616).Uno dei più grandi di ogni tempo. Della sua infanzia pochissimo è noto.Si sa che fu terzo di otto figli e che suo padre fu costretto a toglierlo dalla scuola per avere un aiuto per il suo commercio di macellaio. Nei pochi anni di scuola che aveva frequentato apprese il latino e i primi elementi di greco. Nel 1582 William sposò Anne Hathuvay. La sua attività di drammaturgo ebbe inizio nel 1590/91, compose in quel periodo Henry VI .La sua produzione letteraria fu vasta e tra i suoi lavori più significativi ricordiamo: Venus and Adonis, The rape of Lucrece,Romeo and Juliet,A mid summer-night's dream, The merchant of Venice, Antony and Cleopatra e Amleto
Ritorna all'elenco degli "stati".
 
 
 
 
 
News
Tutte le notizie sulle banconte e monete riguardo il mondo della numismatica.
Nuove emissioni
Raccolta di articoli riguardo tutte le nuove emissioni internazionali di banconote e monete.
Collezione Gulden
Ammira la collezione nazionale ed internazionale di banconte e monete di Gulden.
Collezioni utenti
Guarda tutte le collezioni dei nostri utenti registrati. Registrati e crea la tua collezione in pochi click.
Un pò di storia
Leggi la storia dettagliata e le curiosità sulla nascita e l'utilizzo della moneta e della banconota.
Personaggi storici
Scopri chi sono i personaggi storici che si celano dietro ogni banconta e moneta.
Curiosità
Tutte le curiosità più strane, divertenti, assurde sul mondo delle monete e delle banconote.
Plastificate
Sezione dedicata a tutte le banconte plastificate che sono in circolazione nel mondo.
Commemorative
Ammira le monete commemorative emesse per ricordare personaggi o eventi.
Eventi
Scopri i luoghi e le date degli eventi nazionali: convegni, mostre e aste sul mondo numismatico.
Riviste
Sezione dedicata alla riviste che trattano l' argomento banconote e monete.
Banknotes Art - Test Note
Esposizione di Banknotes Art e delle Test Note.
 
 
 
 
Albo dei venditori
Iscriviti all'albo ufficiale dei venditori di banconote e monete di BM.it per farti conoscere nella rete.
Catalogo mondiale
Visita il catalogo mondiale delle banconote. All'interno troverai le nostre valutazioni.
Inserisci la tua collezione
Registrati e inserisc in modo facile la tua collezione di banconote e monete in pochissimi click.
Account myBM.it
Registrati e crea il tuo nuovo account con BanconoteMondiali.it per usufruire di tanti servizi.
Forum
Apri argomenti e discuti con gli altri utenti ed esperti sul mondo della numismatica.
Chat
Zona del sito per chiacchierare in compagnia di altri collezionisti di BanconoteMondiali.it
BM sul tuo cell e palmare
BanconoteMondiali.it ora è può essere visitato anche tramite cell e palmare.
Sondaggi
Qui puoi dare la tua opinione su alcuni sondaggi creati dallo staff riguadanti la numismatica.
Concorsi
Scopri i concorsi banditi da BM.it. In palio ci sono stupendi regali per tutti i collezionisti.
Contatti
Scrivi al nostro staff per consigliare, parlare e informare su nuovi eventi o notizie di numismatica.
Collaborazione
In questa sezione puoi informati per diventare nostro collaboratore per arricchire questo portale.
Pubblicità sul portale
Inserite la vostra pubblicità sul nostro portale per farvi conoscere in tutta la rete.
 
 
 
 
Abbreviazioni
Le abbreviazioni più comuni che si scovano nei testi e nei cataloghi di numismatica.
Conservazione
Sezione dove sono riportate le diciture e le abbreviazioni riguardo la conservazione dei vari paesi.
Datazione
Descrizione delle varie datazioni e calendari del mondo per identificare al meglio le banconote e monete.
Valute del mondo
In questa sezione sono riportate tutte le valute del mondo e loro sistema monetario.
Guida all'euro
Conoscere le utime uscite, le date, la reperibilità e le raffigurazioni sulle monete in euro.
Stemmi
Riconoscere gli stemmi dei paesi e delle loro banche che compaiono sulle banconote e monete.
Note speciali
Argomenti con note speciali che riguardano tutto il mondo numismatico.
La stroria del...
Ripercorrere, tramite le fonti, la storia di tante banconote e monete di molto tempo fa.
Descrizione banconta
Leggi la descrizione dettagliata delle varie parti di una banconota per meglio riconoscerla.
Descrizione moneta
Leggi la descrizione dettagliata delle varie parti di una moneta per meglio riconoscerla.
Descrizione euro
Leggi la descrizione delle banconote in euro e scopri molte curiosità su di esse.
Mappa del sito
Ricercare i contenuti del nostro portale in maniera sequenziale e ordinata.
 
Copyright © 2002-2017 Banconote Mondiali.it. All rights reserved.
I nostri prodotti - Privacy & Cookies - Powered by Eureka Studio