Area myBM
Username Password  
Non ricordi i tuoi dati?
Non hai un account? Crealo!
   Benvenuti in Banconote Mondiali.it: il tuo portale sulla Numismatica!!! Facebook | Twitter | MySpace
GEN
2
  La storia del Dollaro, la banconota sempreverde
Il termine dollaro deriva dall'antico tedesco daler o taler, nome di una moneta d'argento coniata nel 1519 in Sassonia. Esso è il nome dell’unità monetaria di diversi paesi, tra i quali Stati Uniti, Australia, Canada, Hong Kong, Nuova Zelanda, Singapore. Altre nazioni che usano il dollaro statunitense come valuta ufficiale e che sono al di fuori della giurisdizione statunitense sono Ecuador, Palau, Timor Est, Panamá e gli Stati Federati di Micronesia.
Il dollaro, per antonomasia, è quello statunitense, che derivò il suo nome da un’altra moneta d’argento, il peso duro, o doleras, coniata in Spagna e utilizzata nelle colonie spagnole e nel Nord America anche dai coloni inglesi. Il dollaro è inoltre usato come unità valutaria standard sui mercati internazionali, per la quotazione di beni come l'oro e il petrolio ed è diviso in 100 cents. Originariamente era ulteriormente suddiviso in 1000 mills, utilizzati fino a quando il Secondo Conflitto Mondiale non rese l'alluminio troppo costoso per essere utilizzato come metallo da conio e l'inflazione crescente li rese di valore insignificante. Oggi le denominazioni pari o inferiori a un dollaro sono emesse in moneta, mentre quelle uguali o superiori a un dollaro sono emesse in banconote. Esiste sia la moneta che la banconota da un dollaro, anche se la seconda è più comune. Le banconote moderne sono stampate dalla Federal Reserve dal 1929, mentre le banconote con denominazione superiore ai 100$ non sono più stampate dal 1946. Inoltre le moderne banconote statunitensi, indipendentemente dalla denominazione, misurano 6,63 cm in larghezza, 15,6 cm in lunghezza e 0,11 mm in spessore.
Il governo federale statunitense iniziò a emettere valuta durante la Guerra Civile americana; il dollaro venne scelto come unità monetaria degli Stati Uniti il 6 luglio 1785: fu la prima volta che una nazione adottava un sistema decimale per la valuta. Le banconote, conosciute come “greenbacks” per il loro colore, diedero inizio alla tradizione statunitense di stampare la valuta in verde. Infatti, diversamente ad altre nazioni, tutte le banconote statunitensi sono state stampate con lo stesso colore per la maggior parte del XX secolo. Solo il 13 maggio del 2003, il Tesoro degli Stati Uniti ha annunciato l'introduzione di una banconota da 20$ e da 50$ a colori; la decisione è stata presa per la necessità di contrastare la crescente contraffazione. Le nuove banconote sono entrate in circolazione il 9 ottobre 2003 e un'altra banconota da 100$ verrà introdotta 2005, ognuna con differenti schemi di colori.
Dal 1° al 22 luglio 1944 nella cittadina americana di Bretton Woods (New Hampshire) si tenne una conferenza monetaria e finanziaria delle Nazioni Unite, alla quale parteciparono i rappresentanti di 44 nazioni; essa fu convocata con lo scopo di pianificare la stabilizzazione monetaria e il credito nell'ordine economico postbellico. La conferenza si risolse nella creazione del Fondo monetario internazionale e della Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo (la Banca Mondiale). Secondo il nuovo sistema monetario, ogni Stato deve assicurare la convertibilità della sua moneta con un corrispettivo fisso in oro o in dollari americani, con un margine di fluttuazione dell'1%. Di fatto, il sistema consacra la potenza del dollaro, tanto più che l'Unione sovietica, l’altro vincitore della guerra, non è in grado, economicamente e finanziariamente, di fare da contrappeso e decide di non partecipare al sistema.
Negli anni '60, tuttavia, il bisogno di finanziamenti dovuti alla guerra del Vietnam e il rafforzamento industriale di Germania e Giappone cambiano la situazione. Infatti dal 1961, per cercare di mantenere il sistema, l'America negozia con le principali banche centrali per mantenere il prezzo di 35 dollari per ogni oncia (circa 30g) d'oro, comprando in caso di perdita e vendendo in caso di risalita, mentre gli alti paesi assumono la parità fissa con il biglietto verde.
Nel 1971 il presidente americano Richard Nixon, per far fronte alla debolezza del dollaro, annunciò la soppressione totale della convertibilità del dollaro in oro; questo permise una rivalutazione del marco tedesco e dello yen. Da allora in poi la moneta circolante è stata del tipo fiduciario.
Il dollaro americano ha ufficialmente subito diverse svalutazioni: oltre a quella del 1934, nel 1973 si verificò un’ondata generale di svalutazioni monetarie e negli anni Settanta il suo valore è diminuito bruscamente rispetto ad altre valute più stabili.
Fino al 1974 il valore del dollaro era legato a quello dell'argento o dell'oro o a una combinazione dei due, mentre dal 1792 al 1873 il conio era supportato liberamente da oro e argento, in rapporto di 15 a 1, con un sistema chiamato bimetallismo. Attraverso una serie di cambiamenti legislativi avvenuti tra il 1873 e il 1900, l'importanza dell'argento venne diminuita fino all'adozione formale del gold standard. In economia, il gold standard, o regime monetario aureo, è un sistema monetario in cui tutte le forme di moneta a corso legale possono essere convertite, su richiesta, in quantità fisse di oro fino, come stabilito dalla legge. Questo sistema sopravvisse, con molte modifiche, fino al 1974. Oggi, come per la valuta di quasi tutte le nazioni, il dollaro non ha valore intrinseco.
Nel 1979 venne istituito il Sistema Monetario Europeo (Sme) per ridurre i margini della fluttuazione delle monete europee tra loro; allo stesso tempo venne messa in atto, dalla Riserva federale, una "politica monetarista del dollaro forte", con una forte impennata dei tassi d'interesse. Ciò permise di attirare capitali e di rilanciare gli investimenti interni.
Nel settembre del 1985 gli accordi del Plaza (dal nome dell'hotel di New York dove ebbe luogo la riunione e in cui gli accordi vennero firmati), mirarono a far abbassare il valore del dollaro; a ciò seguirono gravi crisi legate al debito estero nell'America latina.
Dal 1986, tuttavia, si sono compiuti vari tentativi per ridurre l'enorme deficit commerciale statunitense, abbassando il valore del dollaro rispetto ad altre valute; questi tentativi hanno avuto particolare successo nei confronti del marco e dello yen.
La caduta del dollaro in concomitanza con l’introduzione dell’euro, fa salire all'impennata la moneta unica che, secondo uno degli obiettivi del Trattato di Maastricht del 1992, dovrebbe diventare un "euro forte", a immagine del dollaro forte degli anni '80.
Nel febbraio del 2005, dopo che la Cina e l'Argentina hanno ridotto le loro riserve di cambi in dollari a favore dell'euro, la Corea del Sud ha annunciato la sua volontà di “diversificare il suo portafoglio di divise”. Immediatamente, il dollaro è crollato, spingendo i dirigenti coreani a moderare i loro propositi.
Attualmente, oltre il 60% delle riserve di valute estere globali è detenuto in dollari e oltre due terzi del commercio mondiale è fatturato in dollari.

 
 
 
 
 
 
 
News
Tutte le notizie sulle banconte e monete riguardo il mondo della numismatica.
Nuove emissioni
Raccolta di articoli riguardo tutte le nuove emissioni internazionali di banconote e monete.
Collezione Gulden
Ammira la collezione nazionale ed internazionale di banconte e monete di Gulden.
Collezioni utenti
Guarda tutte le collezioni dei nostri utenti registrati. Registrati e crea la tua collezione in pochi click.
Un pò di storia
Leggi la storia dettagliata e le curiosità sulla nascita e l'utilizzo della moneta e della banconota.
Personaggi storici
Scopri chi sono i personaggi storici che si celano dietro ogni banconta e moneta.
Curiosità
Tutte le curiosità più strane, divertenti, assurde sul mondo delle monete e delle banconote.
Plastificate
Sezione dedicata a tutte le banconte plastificate che sono in circolazione nel mondo.
Commemorative
Ammira le monete commemorative emesse per ricordare personaggi o eventi.
Eventi
Scopri i luoghi e le date degli eventi nazionali: convegni, mostre e aste sul mondo numismatico.
Riviste
Sezione dedicata alla riviste che trattano l' argomento banconote e monete.
Banknotes Art - Test Note
Esposizione di Banknotes Art e delle Test Note.
 
 
 
 
Albo dei venditori
Iscriviti all'albo ufficiale dei venditori di banconote e monete di BM.it per farti conoscere nella rete.
Catalogo mondiale
Visita il catalogo mondiale delle banconote. All'interno troverai le nostre valutazioni.
Inserisci la tua collezione
Registrati e inserisc in modo facile la tua collezione di banconote e monete in pochissimi click.
Account myBM.it
Registrati e crea il tuo nuovo account con BanconoteMondiali.it per usufruire di tanti servizi.
Forum
Apri argomenti e discuti con gli altri utenti ed esperti sul mondo della numismatica.
Chat
Zona del sito per chiacchierare in compagnia di altri collezionisti di BanconoteMondiali.it
BM sul tuo cell e palmare
BanconoteMondiali.it ora è può essere visitato anche tramite cell e palmare.
Sondaggi
Qui puoi dare la tua opinione su alcuni sondaggi creati dallo staff riguadanti la numismatica.
Concorsi
Scopri i concorsi banditi da BM.it. In palio ci sono stupendi regali per tutti i collezionisti.
Contatti
Scrivi al nostro staff per consigliare, parlare e informare su nuovi eventi o notizie di numismatica.
Collaborazione
In questa sezione puoi informati per diventare nostro collaboratore per arricchire questo portale.
Pubblicità sul portale
Inserite la vostra pubblicità sul nostro portale per farvi conoscere in tutta la rete.
 
 
 
 
Abbreviazioni
Le abbreviazioni più comuni che si scovano nei testi e nei cataloghi di numismatica.
Conservazione
Sezione dove sono riportate le diciture e le abbreviazioni riguardo la conservazione dei vari paesi.
Datazione
Descrizione delle varie datazioni e calendari del mondo per identificare al meglio le banconote e monete.
Valute del mondo
In questa sezione sono riportate tutte le valute del mondo e loro sistema monetario.
Guida all'euro
Conoscere le utime uscite, le date, la reperibilità e le raffigurazioni sulle monete in euro.
Stemmi
Riconoscere gli stemmi dei paesi e delle loro banche che compaiono sulle banconote e monete.
Note speciali
Argomenti con note speciali che riguardano tutto il mondo numismatico.
La stroria del...
Ripercorrere, tramite le fonti, la storia di tante banconote e monete di molto tempo fa.
Descrizione banconta
Leggi la descrizione dettagliata delle varie parti di una banconota per meglio riconoscerla.
Descrizione moneta
Leggi la descrizione dettagliata delle varie parti di una moneta per meglio riconoscerla.
Descrizione euro
Leggi la descrizione delle banconote in euro e scopri molte curiosità su di esse.
Mappa del sito
Ricercare i contenuti del nostro portale in maniera sequenziale e ordinata.
 
Copyright © 2002-2017 Banconote Mondiali.it. All rights reserved.
I nostri prodotti - Privacy & Cookies - Powered by Eureka Studio